Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Da giovedì alla guida dei Quattro Motori per l’Europa tornerà ad esserci la Lombardia che, insieme al Baden-Württemberg, Catalogna e Rhône-Alpes, è inserita fra le Regioni trainanti per l’intera economia europea. La cerimonia ufficiale si svolgerà a Stoccarda, dove le quattro Regioni firmarono il primo accordo di cooperazione nel 1988. A Stoccarda si terrà il passaggio di consegne fra il presidente del Land Baden-Wurttemberg Winfried Kretschmann e il Governatore della Lombardia, Roberto Maroni. In occasione del 25° anniversario dell’istituzione dei Quattro Motori, i presidenti delle quattro Regioni all’avanguardia nei rispettivi Stati e in Europa approveranno il documento ‘Setting the Direction for the Future’. L’associazione dei Quattro motori per l’Europa è una rete interregionale europea nata il 9 settembre 1988, ed è nata con l’obiettivo di contribuire all’internazionalizzazione delle quattro Regioni fondatrici e dei loro cittadini e di promuovere il ruolo delle Regioni in Europa.

“Il 18 ottobre prossimo i presidenti delle Regioni e delle Province autonome alpine italiane si troveranno riuniti a Grenoble, in Francia, per la firma di uno storico accordo paritetico tra Stati e Regioni sulla creazione di una ‘Strategia Macroregionale per la Regione Alpina’, uno strumento di coordinamento delle politiche e dei fondi transnazionali, per garantire crescita, equità e sviluppo sostenibile nelle Regioni più sviluppate d’Europa, quelle intorno alla catena alpina, una Macroregione di 70 milioni di abitanti su più di 450mila chilometri quadrati”. E’ quanto spiegato in un comunicato congiunto a firma di Roberto Maroni, presidente di Regione Lombardia; Roberto Cota, presidente di Regione Piemonte; Luca Zaia, presidente di Regione Veneto; Debora Serracchiani, presidente della Regione Friuli Venezia Giulia; Augusto Rollandin, presidente della Regione Valle d’Aosta; Luis Durnwalder presidente della Provincia autonoma di Bolzano; Alberto Pacher, presidente del Trentino Aldo Adige.

Piazza Città di Lombardia si è trasformata ieri pomeriggio in una cittadella dello sport per premiare i giovani talenti. 124 ragazzi tra i 12 e i 18 anni hanno ricevuto un riconoscimento per i loro meriti sportivi nell’ambito della manifestazione “Sport and talent” voluta dall’assessorato allo sport e politiche giovanili di regione Lombardia per sostenere e promuovere lo sport giovanile. A premiare i piccoli campioni, selezionati dalle federazioni sportive, sono stati alcuni atleti olimpici dei giochi di Vancouver 2010 e Londra 2012, oltre al calciatore Pippo Inzaghi, presente in veste di allenatore della Primavera del Milan. Presenti alla manifestazione anche il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni e l’assessore allo Sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi. E proprio Rossi è intervenuto ai nostri microfoni

(AUDIO)

“Il design milanese è la sintesi di ciò che va fatto  e che fanno le imprese per creare sviluppo e far crescere il paese”. L’ha detto ieri l’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia Massimo Garavaglia presentando, in videoconferenza da Roma, la mostra ‘Invece del campanello’ che è il frutto di un progetto-laboratorio di ricerca di Bruno Munari e Davide Mosconi. “Una mostra - ha sottolineato Garavaglia - che è altamente innovativa e che consente, dopo aver girato il mondo, attraverso il suo ritorno a Marcallo con Casone, di valorizzarne il territorio, di farlo riscoprire e di far conoscere quei vecchi mestieri che caratterizzano il paese e che, grazie ad aziende come la Lualdi, proprietaria di questa mostra, permettono a Marcallo di essere conosciuta in tutto il mondo”.

Regione Lombardia non lascerà nulla di intentato per risolvere la questione dei rifiuti arrivati alla discarica di Montichiari da quella laziale di Malagrotta. Lo ha dichiarato l’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia Claudia Maria Terzi, che ha specificato che già da qualche giorno è stata mandata una squadra di Arpa a vigilare sui rifiuti in arrivo, dando manforte alla Polizia locale. Al momento sono state rilevate anomalie in merito ai codici dei rifiuti. Ora si aspettano gli esiti definitivi delle analisi del campione prelevato dai rifiuti che arriveranno in 30 giorni. Sentiamo l’assessore Terzi che abbiamo intervistato sulla questione.

(AUDIO)

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.