Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni e il vice presidente e assessore alla Salute Mario Mantovani, hanno inaugurato stamattina il nuovo edificio che ospiterà il DEA - Dipartimento Emergenza Accettazione - dell'Ospedale San Matteo di Pavia. Dopo il taglio del nastro hanno potuto visitare il nuovo blocco sanitario che comprende 32 postazioni di pronto soccorso, 12 sale operatorie, reparto di rianimazione, 500 posti di degenza.

Uno stanziamento di 50 milioni di euro che danno il via al “Fondo Regionale a sostegno della famiglia e dei suoi componenti più fragili”, in pratica il piano Welfare della Giunta Maroni per questa legislatura. Un fondo che andrà a sostenere circa 15 mila persone, in particolari minori con difficoltà, soggetti con disabilità fisica o mentale e anziani non autosufficienti, che oggi non accedono alla rete socio-sanitaria dei servizi.  “Questi 50 milioni di euro – ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, presentando il Fondo in un incontro che si è tenuto al Pio Albergo Trivulzio, luogo simbolo della storia del sociale a Milano - sono un'anticipazione delle risorse che pensiamo di destinare a questo fondo a sostegno della famiglia e dei suoi componenti fragili, che prevediamo complessivamente di 330 milioni di euro". Sentiamo ai nostri microfoni il presidente Maroni

(AUDIO)

Il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni parteciperà nel pomeriggio alle ore 14.30 ai lavori della prima Commissione Camera dei Deputati Affari Costituzionali, per l' audizione dei rappresentanti della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nell'ambito dell'esame della proposta di legge n. 1542 che riguarda l’attuazione delle Città metropolitane, gli interventi sulle Province nonché le unioni e fusioni di Comuni.

Un nuovo progetto per la messa in sicurezza dell'Oglio e della Valcamonica che si aggiunge al grande sforzo già messo in campo dalla Regione Lombardia che, sul territorio, in questi anni ha previsto una serie di interventi già finanziati con oltre 5 milioni di euro. Lo hanno annunciato ieri gli assessori regionali Viviana Beccalossi (Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo) e Simona Bordonali (Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione) che, a Brescia, hanno incontrato i sindaci dei Comuni compresi tra Sonico e Malonno colpiti dalla frane e dalle ripetute esondazioni del fiume Oglio, i rappresentanti della Comunità montana Valcamonica e della Provincia di Brescia. "Il nuovo progetto i cui lavori potrebbero partire a marzo 2014 per concludersi entro l'estate richiederà un ulteriore stanziamento di circa 4,5 milioni di euro”, ha osservato l’assessore Beccalossi, “Il nostro impegno è di reperire questi fondi quanto prima".

"Con Franco se ne è andato un pezzo di storia del giornalismo sportivo". Così l'assessore lombardo allo sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi, ricorda il giornalista sportivo Franco Rossi scomparso ieri. "È stata una delle più significative figure di questo mondo - continua l'assessore - un professionista di quelli alla vecchia maniera, che andavano a cercare le notizie sulle loro gambe, sempre sul pezzo, al punto da essere stato il primo ad aprire un suo sito sul web. Agli appassionati di calcio mancheranno la sua ironia pungente, il suo sorriso e le brillanti intuizioni. Al mondo del giornalismo mancherà invece il suo stile indipendente e autonomo, da battitore libero".

Dalla tradizione delle trasformazioni casearie passando per un esempio di agricoltura multifunzionale. Lungo la statale che porta verso Foppolo, in alta Val Brembana, storia, tradizioni, attaccamento alla terra si confermano oggi espressioni esclusive e modalità altrettanto originali di fare agricoltura. A Branzi, con la Latteria sociale, e più giù con l'azienda agricola Ferdy, a Lenna, divenuta negli anni, ormai nei decenni, esempio di multifunzionalità a 360 gradi in agricoltura: prima con l'agriturismo e quindi con l'affermazione delle iniziative didattiche e dell'offerta di servizi wellness. Due realtà paradigmatiche della valle che sono state visitate ieri dall'assessore regionale all'Agricoltura, Gianni Fava.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.