Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

“Il mio auspicio é vedere le nazionali italiane promuovere Expo all'estero ponendo il logo sulle maglie e sulle divise". Così l'assessore regionale allo Sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi, a margine della conferenza stampa di presentazione del Gran Premio d'Italia all'autodromo di Monza. Rossi ha poi annunciato un accordo quadro tra Regione Lombardia, Coni, Ufficio Scolastico Regionale, Anci Lombardia e altre realtà per promuovere lo sport in Lombardia, con un investimento del Pirellone di più di 18 milioni di euro per molteplici interventi in più aree. Sentiamo Rossi
-    Audio  -

"L'ipotesi di cambiare radicalmente nome a una delle principali vie del commercio, dei pubblici esercizi e dei servizi nel centro di Milano contraddice le priorità delle azioni di Governo regionale, cioè il lavoro e la crescita economica". Così l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario Alberto Cavalli interviene in merito alla proposta dell'assessore alle Attività produttive del Comune di Milano Franco D'Alfonso, di cambiare i nomi a cinque delle vie più importanti del capoluogo lombardo: piazza Duomo, corso Vittorio Emanuele, piazza della Scala, via Montenapoleone, la Galleria."Non si tratta di una questione esclusivamente toponomastica" sottolinea l'assessore Cavalli, "guardo infatti con timore all'incertezza, alle spese, al tempo perso e quindi al danno per le aziende e per gli addetti".

Sarà inaugurata questa sera alla Villa Reale di Monza, e resterà aperta fino al 6 gennaio, a mostra “E subito riprende il viaggio. Opere dalle collezioni del Maga dopo l'incendio”, seconda tappa itinerante del tour lombardo del patrimonio artistico del Maga, danneggiato da un incendio nello scorso febbraio, dopo quella alla Triennale di Milano. L'esposizione, curata da Emma Zanella e Giulia Formenti, raccoglie cento opere tra dipinti e sculture che approfondiscono le ricerche artistiche dal secondo Dopoguerra agli anni '70. In mostra lavori, tra gli altri, di Guttuso, Funi, Fontana, Morlotti e Munari, con qualche escursione fino ai giorni nostri. Cristina Cappellini, assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie.
-    Audio –
"Sull'inquinamento dell'aria Regione Lombardia è pronta. Prima dell'approvazione definitiva del PRIA da parte della Giunta, attendiamo di poter condividere i principi fondamentali della politica lombarda per contrastare l'inquinamento dell'aria con le altre regioni del Bacino Padano e con il ministro dell'Ambiente, che, in accordo con il presidente Maroni, ha convocato l'incontro di coordinamento con i governatori del Nord". A dichiararlo è Claudia Maria Terzi, assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile, che insieme a Roberto Maroni, incontrerà a Palazzo Lombardia il ministro dell'Ambiente Andrea Orlando e i rappresentanti delle Regioni Valle d'Aosta, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e della Provincia autonoma di Trento per parlare di inquinamento atmosferico.

È tutto, grazie per l’ascolto