Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lonbardia

Migliorare la qualità dell'aria della Lombardia, coordinando misure e interventi insieme alle altre Regioni del Nord. È l'obiettivo illustrato dal governatore, Roberto Maroni, al termine del vertice, tenutosi nel pomeriggio a Palazzo Lombardia, su invito del ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, con i rappresentanti di tutte le Regioni del nord coinvolte: Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Valle d'Aosta e la Provincia autonoma di Trento. Sentiamo Maroni

-    Audio –

L'assessore all'Agricoltura della Lombardia Gianni Fava, invita il mondo agricolo a trovare un fronte comune, sintetizzando le diverse anime, con l'obiettivo di condividere una posizione comune per il rilancio del settore. "Dobbiamo ritornare ad essere competitivi - ha detto alla Fiera Millenaria di Gonzaga l'assessore lombardo, nel corso della premiazione del concorso nazionale sensoriale dei formaggi Dop Grana Padano e Parmigiano-Reggiano, organizzato da Confcooperative -. Questo è un territorio che sa fare innovazione e che è in grado di competere con il resto d'Europa". Il percorso di crescita Regione Lombardia intende costruirlo insieme agli operatori, come ha sottolineato Fava alla folta platea di agricoltori, allevatori e rappresentanti delle cooperative lattiero casearie mantovane. "Naturalmente è fondamentale superare divisioni ideologiche fra le tante sigle sindacali che esistono in agricoltura - ha raccomandato Fava -. La pluralità è positiva finché privilegia la dialettica e una sintesi comune, se invece sconfina nei veti incrociati si rischia la paralisi. Io ascolterò tutti, poi però dovrò prendere delle decisioni. E se trovate una linea condivisa all'insegna del lavoro, della redditività, della crescita, degli investimenti produttivi, allora anche per me diventa più semplice dare una mano all'agricoltura".
"Quando la cultura scende in piazza e cammina per le vie delle nostre meravigliose città significa che è viva e vivace, portatrice di speranza e di valori in un tempo di crisi, economica e morale". Lo ha detto l'assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini a margine dell'inaugurazione del 'Festival della Letteratura' di Mantova. Il Festival rappresenta una manifestazione all'insegna del divertimento culturale, in cui si susseguono incontri con autori, reading, spettacoli, concerti con artisti provenienti da tutto il mondo. Conversando con i giornalisti che chiedevano informazioni sulla candidatura di Mantova come capitale della cultura 2019, l'assessore ha anticipato che "martedì 10 settembre il Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, gli assessori Gianni Fava, Paola Bulbarelli e Claudia Maria Terzi e la sottoscritta incontreranno in Regione i presidenti delle province di Bergamo e Mantova e i rispettivi sindaci affinché ci sia la massima collaborazione tra le due città per portare alto anche in Europa lo straordinario valore della cultura lombarda".

È tutto, grazie per l’ascolto