Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Saranno ridotti da 37 a 9 i centri trasfusionali di lavorazione e validazione del sangue. È uno dei primi passi della riforma sanitaria che Regione Lombardia sta studiando e preparando per il prossimo futuro. La riorganizzazione delle attività trasfusionali, annunciata dall'assessore alla salute Mario Mantovani, va nella direzione indicata dall'Unione Europea per garantire una maggiore sicurezza per la salute dei cittadini. Sentiamo la voce dell'assessore Mantovani.

-    Audio -

"Le criticità che si sono riscontrate sulla tratta ferroviaria Brescia-Bergamo-Milano saranno risolte entro la fine del mese di settembre". Lo ha assicurato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno, rispondendo in Consiglio regionale a un'interrogazione. "Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria e straordinaria del materiale rotabile - ha spiegato Del Tenno - segnalo di aver già preso provvedimenti e di aver sollecitato un intervento di Trenord. L'azienda mi ha assicurato che la situazione si regolarizzerà entro la fine del mese. Per quanto riguarda invece le composizioni dei convogli, Trenord ha dovuto far fronte all'indisponibilità di circa metà della flotta di elettromotrici AL e 582 ferme per mancanza di pezzi di ricambio forniti da Trenitalia".

Sarà sottoscritto probabilmente già in ottobre l'accordo di programma tra le Regioni del Nord in prima linea nella lotta all'inquinamento atmosferico nell'area padana. Questo quanto emerso durante l’incontro nei giorni scorsi a Palazzo Lombardia, voluto dal Ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, che ha incontrato il governatore lombardo, Roberto Maroni, e i rappresentanti della altre Regioni coinvolte: Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Valle d’Aosta e la Provincia autonoma di Trento. Obiettivo: elaborare una serie di misure comuni che le varie Regioni dell'area padana dovranno realizzare collaborando tra loro, partendo dal documento di lavoro sottoscritto nel luglio 2012 e dalle 44 misure antismog in esso contenute. Presente all’incontro anche l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Maria Terzi. Sentiamola al termine dell’incontro

-    Audio -

"Il torrente Lura, appartenente al bacino del Lambro-Olona, sarà oggetto di un piano di riqualificazione che avrà effetti positivi sulla qualità delle acque dell'Olona stesso". Ad annunciarlo è l'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi, che, durante la scorsa seduta della Giunta, ha presentato una comunicazione sulla 'Riqualificazione del bacino dell'Olona - Azioni per il sottobacino del torrente Lura. “L'obiettivo”, ha spiegato l’assessore, “è quello di invertire la tendenza al degrado ambientale in un ambito che, nonostante tutto, presenta molte potenzialità"

È tutto, grazie per l’ascolto