Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia.

Per discutere sulle ipotesi di soluzione della vicenda dei 700 dipendenti lombardi della Riva Acciaio si è tenuto ieri un Tavolo a Palazzo Lombardia, presenti gli assessori regionali all'Istruzione, Formazione e Lavoro, Valentina Aprea, e alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione di Regione Lombardia, Mario Melazzini, le parti sociali, il presidente della Commissione Attività Produttive  e Occupazione del Consiglio regionale e alcuni consiglieri regionali. Le parti hanno condiviso la richiesta al Governo affinché in tempi rapidi adotti un provvedimento urgente che consenta il ripristino delle condizioni operative ed economiche necessarie alla prosecuzione della normale attività aziendale. Sentiamo l’assessore Aprea

(AUDIO)

Tutti i percorsi che servono a "semplificare la vita" a imprese e cittadini lombardi sono un punto centrale del programma di Giunta della X legislatura. La semplificazione amministrativa e lo snellimento della burocrazia sono fondamentali in particolare per le zone di confine. Basti pensare che ogni impresa sotto i 250 dipendenti ha costi annui per le pratiche pari a 7.000 euro o che la pressione fiscale ha toccato la quota record del 68,3%. Il territorio lombardo può dunque diventare "una palestra in cui sperimentare azioni innovative di semplificazione, di supporto alla creazione di impresa, di facilitazione all'accesso al credito, di sostegno alla ricerca e allo sviluppo tecnologico". Da questo punto di vista va studiata "la creazione di zone franche, modelli tax free e a burocrazia zero da sperimentare a Varese o anche in altre aree".  Lo ha detto l'assessore alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione di Regione Lombardia Mario Melazzini che ha partecipato ieri alla prima riunione del 'Tavolo per Competitività e lo sviluppo della provincia di Varese'.

"Un incontro positivo, che conferma l'impegno del Governo a supportare Expo 2015". Così l'assessore al Commercio, Turismo e Terziario Alberto Cavalli, al termine dell'incontro, ieri a Roma, con il ministro dei Beni Culturali e delle Attività Culturali e del Turismo Massimo Bray, le Regioni e l'Amministratore Delegato di Expo 2015 Spa, Giuseppe Sala. "Il ministro Bray - ha detto l'assessore Cavalli - ha assicurato, su azioni di coordinamento operativo a livello nazionale, un sostegno dell'Esecutivo nella promozione anche turistica dell'Esposizione Universale, attraverso iniziative da attuare nei mercati esteri potenzialmente più importanti come Cina, Giappone, Russia e Stati Uniti e, in particolar modo, attraverso l'utilizzo della diffusione di informazioni via web".

In Italia ogni anno di produce una montagna di 900mila tonnellate di rifiuti tra pannolini, assorbenti e pannoloni. Prodotti che impiegano 500 anni a decomporsi. Un problema serio di cui si è parlato ieri in un seminario in Regione Lombardia. Presentato un sistema di riciclo integrale di questo tipo di rifiuti che permetterebbe di abbattere buona parte di questa montagna. Il sistema è stato ideato da Fater, azienda produttrice, tra l'altro, dei pannolini Pampers e degli assorbenti Lines. Al seminario ha preso parte anche l'assessore all'ambiente energia e sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi: “la Regione – ha dichiarato – sta cercando di capire se si potrà portare questa sperimentazione anche in Lombardia. A Brescia intanto si sta tentando un'altra soluzione possibile, quella dei pannolini lavabili”. Sentiamo la voce dell'assessore Terzi

(AUDIO)

Il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, incontrerà domani, mercoledì 18 settembre alle ore 10,30 il Presidente del Consiglio di Stato del Cantone Ticino, Paolo Beltraminelli, al Palazzo delle Orsoline di Bellinzona.  L'incontro avviene in seguito all'invito formulato negli scorsi mesi dal Consiglio di Stato del Cantone Ticino e rappresenta il primo bilaterale che avviene fra le due realtà istituzionali per discutere di temi rilevanti per le relazioni transfrontaliere: mobilità e infrastrutture, mercato del lavoro, sicurezza, Expo 2015.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.