Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Ospite martedì scorso del Consiglio regionale lombardo l'arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola. Nel suo intervento di saluto al cardinale, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha voluto ricordare l'impegno della Giunta per sostenere l'occupazione e l'impresa. “Conduciamo ogni giorno -  ha dichiarato Maroni nel suo intervento – trattative nei casi di crisi, troviamo risorse da allocare, ci impegniamo per il rilancio dei distretti produttivi per non perdere il patrimonio di operosità di questa terra”. Sentiamo direttamente il governatore Maroni.

-    Audio –

Garantire più sicurezza sulle tratte ferroviarie a maggior rischio anche grazie ad un più stretto coordinamento fra Polizia ferroviaria, Carabinieri e Polizia di Stato. E' questo l'esito del Comitato interprovinciale per la sicurezza, riunito nei giorni scorsi dal prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca e a cui hanno partecipato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno e i prefetti di Bergamo, Francesca Ferrandino e di Monza e Brianza, Giovanna Vilasi. "Da fine mese cominceremo la consegna dei 63 nuovi treni acquistati - ha detto Del Tenno - e continuiamo a lavorare per sistemare le stazioni più degradate, ma senza sicurezza non esiste il trasporto. Per questo ringrazio il prefetto di Milano Tronca che oggi ha dato il via ad un vero e proprio Tavolo per la sicurezza sui treni che si riunirà periodicamente per fare il punto della situazione".

Lo sviluppo di relazioni dirette tra organizzazioni sanitarie e di scienza medica, lo scambio di informazioni nei settori tecnico scientifici e della salute, lo svolgimento di conferenze, mostre ed incontri scientifici, il confronto di esperienze tra ricercatori e specialisti sono l'oggetto dell'importante accordo siglato ieri tra Regione Lombardia, Università degli Studi di Pavia, Università degli Studi di San Pietroburgo e Ministero della Salute russo. Ed è proprio sul fondamentale ambito della medicina, l’emergenza-urgenza, che si punta: la collaborazione sarà infatti concentrata in modo prioritario nell' organizzazione dei sistemi di emergenza e urgenza dal punto di vista degli aspetti organizzativi e scientifici e delle conoscenze tecniche relative ai vari modelli nazionali.   

"Qualità dell'aria, gestione dei rifiuti, parchi, bonifiche e acqua sono alcune delle macro aree sulle quali ci siamo confrontati con i rappresentanti del territorio comasco, in occasione della quinta tappa degli Stati generali dell'Ambiente". Così l'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi, durante il suo intervento all'incontro che si è tenuto allo Ster di Como. Durante l'incontro si è parlato anche di discariche di confine. "A proposito della discarica del Bizzarone - ha spiegato la titolare regionale all'Ambiente – gli elvetici non ci hanno informato, ma noi non vogliamo subire le loro scelte. Saremo al tavolo della Regione Insubrica sul gruppo inerti, che per gli svizzeri contengono anche amianto, cosa per noi inconcepibile".

"L'attenzione per il territorio pavese è massima, però al momento risulta impossibile chiedere lo stato di emergenza, perché la situazione è in continua e costante evoluzione e materialmente non abbiamo ancora tutte le schede tecniche relative ai danni". Così l'assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia Simona Bordonali intervenendo nella seduta di mercoledì del Consiglio regionale, in risposta ad una mozione relativa alla situazione idrogeologica dell'Oltrepo pavese.

È tutto, grazie per l’ascolto