Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Si è protratta per oltre tre ore la verifica che il vice presidente e assessore alla Salute di Regione Lombardia, Mario Mantovani ha voluto fare di persona ieri nei pronto soccorso dei due più grandi ospedali milanesi, il Niguarda e il Policlinico. "La realtà che ho trovato non sembra corrispondere alla situazione di presunti disservizi segnalata oggi  da un giornale. Per essere più preciso e chiarire  ai giornalisti come stanno realmente le cose - ha risposto l'assessore alla Salute - ho chiesto una specifica relazione ai direttori generali dei vari ospedali". " Sono arrivato nel pomeriggio al Niguarda - ha quindi aggiunto Mario Mantovani - dove vi erano 51 pazienti tutti in trattamento sanitario. Lo stesso al pronto soccorso del Policlinico dove vi erano 38 persone. Ho trovato una situazione dignitosa e molto composta. Grande professionalità e impegno dei medici, degli infermieri e di tutto il personale. Tutto era ordinato e questo tenendo anche conto che oggi è domenica e non sono disponibili né medici di famiglia né pediatri".  

Se non arriva la firma del governo che sblocca i 70 milioni di euro che dovranno finanziare l'avanzamento dei lavori della Tangenziale esterna Est Milano, i cantieri della Teem rischiano di chiudere. È l'allarme lanciato dal presidente della regione Lombardia Roberto Maroni, che ha dichiarato di aver telefonato al ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni per avere il via libera che avrebbe dovuto arrivare entro il 31 gennaio. "Come Regione - ha ricordato il presidente - abbiamo fatto il closing finanziario prima di Natale, proprio perché volevamo essere certi che questi fondi arrivassero entro i tempi giusti. Ora rischiamo di chiudere i cantieri per colpa della burocrazia romana". Sentiamolo direttamente dalle parole del presidente Maroni

(AUDIO)

L'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Valentina Aprea è intervenuta oggi all'incontro 'A scuola di futuro - Il futuro della scuola: strategie ed ambienti digitali di apprendimento'. In questa occasione l'assessore ha illustrato i contenuti della delibera approvata dalla Giunta regionale per il programma 'Generazione Web' e in materia di edilizia scolastica.  L'iniziativa, finanziata da Regione Lombardia con 7,7 milioni di euro, è rivolta a scuole statali, paritarie e centri di formazione professionale, per le classi del secondo ciclo: con i contributi regionali si possono acquistare e installare dispositivi hardware e software di uso collettivo (LIM, WI-FI) e individuale (tablet, e-book reader, pc).

Partirà da Brescia il 22 febbraio, il Lombardia Expo Tour che Regione Lombardia ha organizzato per promuovere Expo 2015 nelle 12 province lombarde. Queste le principali iniziative che si svolgeranno nelle diverse tappe: l'iniziativa agroalimentare Mercatini Campagna Amica, In collaborazione con Coldiretti per la promozione dei prodotti del territorio lombardo e di Expo 2015. Prevista inoltre la performance musicale Terra & Acqua di Lombardia, concerto a km 0, con la direzione artistica di Davide Van De Sfroos. "Musica, poesia, tradizione, gastronomia, arte, storia e natura, tutte iniziative - ha sottolineato il presidente Maroni - coerenti con il tema Expo, sul quale la Regione sta lavorano in maniera molto intensa".

"Un importante esempio di come pubblico e privato, lavorando bene insieme, possano rispondere concretamente ai bisogni dei cittadini". Lo ha detto l'assessore regionale alla Casa, Housing sociale e Pari opportunità Paola Bulbarelli intervenendo sabato all'inaugurazione dell'asilo nido di Quistello che è stato adeguato alla normativa antisismica. "Si sono potuti fare i lavori sulla struttura - ha continuato Bulbarelli - perché c'è stata una vera e propria gara di solidarietà. Il costo totale dell'intervento (225.000 euro) è stato infatti coperto con il contributo di tutti. Ai 105.000 euro provenienti dal fondo di solidarietà europeo si sono infatti aggiunti quelli provenienti ad esempio dai Lions e da altri soggetti".

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.