Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

"Come governatore della Lombardia sono preoccupato di sapere chi avrà  i ministeri per noi strategici, in particolare quello delle infrastrutture". Così il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha ribadito la sua preoccupazione di questi giorni, evidenziando come il cambio di vertice al ministero delle infrastrutture potrebbe avere ripercussioni negative sulla realizzazione di opere lombarde quale la Brebemi. Sentiamolo ai nostri microfoni.

-    Audio -

Raggiunto un accordo tra Rfi e l'impresa incaricata dei lavori per proseguire le opere sulla linea ferroviaria Arcisate-Stabio, che dovrà collegare l'aeroporto di Malpensa alla Svizzera. Lo ha annunciato oggi l'assessore alle infrastrutture e mobilità di Regione Lombardia Maurizio Del Tenno in occasione della sua visita ai cantieri. “Un accordo fragile - così ha detto - ma frutto di un grande lavoro di Regione Lombardia che, ricordo, ha il solo ruolo di mediatore”. Sentiamo gli aggiornamenti dalle parole dell'assessore Del tenno, intervenuto ai nostri microfoni.

-    Audio -

Un prodotto sano, genuino, tracciato all'origine, offerto al consumatore a un prezzo attraente e in grado di soddisfare il produttore. Latte che potrà essere controllato dalla fase di mungitura via internet, collegandosi al sito latteonesto.com. Ovviamente in diretta, al classico orario da levataccia. Questa, in sintesi, l'iniziativa 'Buono e onesto', il progetto di Copagri presentato, a Brescia, dal presidente lombardo dell'associazione di categoria Roberto Cavaliere, con l'assessore regionale all'Agricoltura Gianni Fava e l'assessore provinciale all'Agricoltura Gian Francesco Tomasoni.  Dal 24 febbraio prossimo il 'Latte onesto' Uht intero sarà disponibile nei punti vendita Lidl di Lombardia, Piemonte, Veneto, Liguria e metà Emilia Romagna. A 99 centesimi il litro. Uno degli aspetti innovativi del progetto, ha sottolineato Cavaliere, che ha ringraziato l'assessore Fava per essersi speso nella battaglia sul prezzo del latte, "è proprio l'accordo con una catena di distribuzione, per cercare di coinvolgere più consumatori possibili. Nel gruppo Lidl, che nel 2013 ha ottenuto il premio di 'Miglior supermercato Italia 2013' per investimenti nei prodotti 'Made in Italy', abbiamo trovato spazio: il prodotto farà parte del progetto Lidl della filiera italiana. Siamo i primi a produrre un vero Uht italiano. Entro il 2014 estenderemo il progetto ad altre referenze, andando a certificare anche il Grana Padano con apposite metodiche di produzione". Realtà produttiva che ha iniziato a sviluppare il progetto all'interno di Copagri è 'Fattorie Padane' a Treviglio (Bergamo), una cooperativa che trasforma 1800 quintali di latte al giorno, di cui 150 destinati alla trasformazione del prodotto siglato 'Buono e onesto'.

"Al Senato, in Commissione Attività Produttive, c'è una proposta di legge interessante di iniziativa del Consiglio regionale della Calabria, dal titolo 'Istituzione di una zona economica speciale nel distretto logistico-industriale della piana di Gioia Tauro'. E' una proposta che mi piace moltissimo, perché prevede agevolazioni fiscali, riduzioni delle tasse per le aziende e agevolazioni fino al 2017 per le nuove imprese". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, conversando con i giornalisti prima di aprire i lavori degli Stati generali per il Patto per lo sviluppo, a Palazzo Lombardia. "E' una proposta di legge fatta molto bene - ha commentato Maroni - e, per questo, voglio chiedere alle parti sociali di darmi il via libera per presentare, come Regione Lombardia, una proposta analoga per le zone di confine della nostra regione". "Quindi - ha concluso il presidente - procederemo rapidamente, perché voglio che in quella legge, assieme alla zona di Gioia Tauro, ci siano anche le zone di confine della Lombardia".

"E' arrivato un generale apprezzamento delle buone azioni che Regione Lombardia ha messo in campo finora per sostenere il mondo produttivo e per la nuova legge sulla competitività e l'innovazione approvata dal Consiglio regionale. Dalle parti sociali è poi giunta la richiesta, che io ho naturalmente accolto, di continuare il confronto per l'attuazione concreta di questa legge sulla competitività, che vuol dire: zone 'a burocrazia zero', semplificazioni, agevolazioni fiscali e altre iniziative legate all'innovazione e alla ricerca". Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, incontrando i giornalisti, a Palazzo Lombardia, al termine dei lavori degli Stati generali per il Patto per lo sviluppo, a cui hanno partecipato le parti sociali.

Nel corso del suo intervento al tavolo di confronto con le parti sociali il presidente Maroni ha sottolineato l'importanza delle misure previste dalla nuova legge su competitività e impresa: "Questa è una legge ambiziosa, che mette al centro la valorizzazione della vocazione della Regione Lombardia come terra di innovazione e terra che può attrarre investimenti - ha sottolineato il presidente -, favorendo l'innovazione e la ricerca di base e applicata sia nelle grandi imprese ma anche nelle piccole e nelle medie".

È tutto, grazie per l’ascolto