Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Vogliamo portare il Cern a Expo". E' l'annuncio del presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, oggi in visita al Centro europeo di ricerca nucleare a Ginevra. Insieme all'Onu e all'Unione europea, l'organizzazione internazionale ha aderito all'Esposizione universale di Milano 2015.  "Valuteremo in quale luogo e come - ha spiegato il presidente Maroni -, perché qui c'è anche molta eccellenza italiana, ricercatori, tecnici, fisici, c'è una parte importante dell'Italia e della Lombardia ed è giusto dare al Cern il palcoscenico che merita durante l'Expo". "Regione Lombardia - ha anticipato Maroni - metterà a disposizione degli spazi insieme al Museo della Scienza e della tecnologia, per portare a Milano questa eccellenza mondiale durante l'Esposizione del 2015". "Questa visita è molto interessante e utile. Qui si progetta il futuro" – ha aggiunto Maroni - "Qui c'è la ricerca e lo sviluppo di tecnologie avanzatissime e noi siamo molto interessati. Ho portato con me la Lombardia, il mondo delle imprese, della scienza e della ricerca, che oggi firmano dei Protocolli di intesa con il Cern, perché vogliamo sfruttare a vantaggio delle imprese lombarde le innovazioni che qui si sviluppano" ha spiegato Maroni che a Ginevra guida la delegazione lombarda, di cui fanno parte anche il sottosegretario regionale all'Expo e all'Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala, l'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro Valentina Aprea, oltre a rappresentanti di Confindustria Lombardia, Rete Imprese Italia Lombardia, Politecnico, Museo della Scienza di Milano ed Expo 2015.

Partiranno a dicembre 2015 e dovranno terminare entro febbraio 2016 i lavori che creeranno un collegamento ferroviario tra il terminal 1 e il terminal 2 dell'aeroporto di Malpensa. Un'opera “connessa a Expo”, e che, secondo l'assessore alla mobilità e alle infrastrutture di Regione Lombardia Maurizio Del Tenno, è fondamentale per mettere l'aeroporto varesino in rete con i collegamenti ferroviari nazionali e internazionali. Il costo complessivo dell'intervento è di 115 milioni di euro: 31 saranno finanziati dalla Regione, 45 dallo Stato, 23 dall'Unione Europea e 16 milioni arriveranno da Sea. Sentiamo l'assessore Del Tenno

-    AUDIO -

L'assessore regionale all'Agricoltura Gianni Fava parteciperà domani, martedì 25 febbraio, alla presentazione della Società di distretto della filiera avicola lombarda.  Saranno inoltre presenti: Gianni Comati, presidente della Società di distretto; il vice presidente Mario Crescenti (Avicola Alimentare Monteverde); Gabriele Canali (Università Cattolica di Piacenza), referente scientifico del progetto; Ezio Veggia, vice presidente nazionale di Confagricoltura.

In Lombardia - terza regione dopo Veneto ed Emilia Romagna – il comparto avicolo conta circa 2.400 allevamenti, con oltre 26 milioni di capi allevati. Brescia e Mantova sono le due province leader, con oltre la metà delle aziende e della produzione di carne e uova.  Alla Società di distretto della filiera avicola lombarda hanno aderito sia macellatori che avicoltori di Mantova, Brescia, Cremona, Sondrio e Bergamo. Fra i soggetti partner dell'iniziativa: Unioncamere Lombardia, Camera di Commercio di Brescia, Confagricoltura, Consorzio agrario di Cremona, Italmark, Ubi Banc

L'assessore regionale all'Agricoltura Gianni Fava partecipA  oggi, lunedì 24 febbraio, a 'Experience Calvius Caviar Made in Lombardia', il nuovo aperitivo a chilometro zero negli hotel a 5 stelle di Milano; l'evento, organizzato nell'ambito di 'Good Food in Good Fashion', mette in tavola la Lombardia attraverso la cucina d'autore. Lo stesso Fava prenderà parte  alla serata inaugurale di 'Caccia in cucina': dal 24 febbraio al 4 marzo nei ristoranti lombardi aderenti all'iniziativa, giunta alla 12  edizione, si potranno gustare piatti a base di selvaggina.

È tutto, grazie per l’ascolto