Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Abbiamo convenuto insieme che la lotta alla contraffazione alimentare - quindi questo primo obiettivo che Regione Lombardia si pone per l'Esposizione universale del 2015, è una lotta che accomuna la Lombardia alla Catalogna". Lo ha detto nei giorni scorsi, a Barcellona, Fabrizio Sala, sottosegretario di Regione Lombardia all'Expo, al termine dell'incontro sul tema della lotta alla contraffazione alimentare organizzato con i dirigenti Catalani proprio in vista dell'Esposizione universale.  "Il momento cruciale per realizzare questo - ha aggiunto Sala - è Expo 2015". "Detto questo, sul fronte della lotta contraffazione alimentare e della tutela dei nostri prodotti - ha concluso il sottosegretario - troviamo sempre più alleati e sono sicuro che Expo 2015 sarà la vittoria di questa lotta". "L'incontro è andato molto bene. La Catalogna ha aderito al nostro documento, si tratta della prima adesione e sono molto felice, perché quella contro la contraffazione è una battaglia di civiltà, che aiuta le nostre imprese, aumenta la protezione per i consumatori e favorisce la qualità. La sottoscrizione del documento da parte della Catalogna è un momento molto importante, che dà avvio alla nostra lotta per i prodotti genuini e per la qualità". Ha aggiunto il  presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni  Ai lavori ha preso parte il ministro dell'Agricoltura, allevamento, pesca e ambiente del governo catalano, Josep Maria Pelegrì.  Per Regione Lombardia, accanto al presidente Maroni, hanno partecipato l'assessore all'Agricoltura Gianni Fava, il sottosegretario a Expo 2015 e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala e Dario Galli, delegato allo Sviluppo di progetti speciali a livello macroregionale.

“La montagna va vissuta con responsabilità e consapevolezza, va conosciuta per saper affrontare gli imprevisti e il Cai ci aiuta a farlo”. Lo ha detto l'assessore regionale allo sport e politiche giovanili di Regione Lombardia Antonio Rossi, in tervenuto alla presentazione per nuovo Manuale del Club alpino italiano 'Montagna da vivere, Montagna da conoscere'. L'attenzione della Regione verso le montagne lombarde, che rappresentano il 40% del territorio regionale, è sempre alta: l'assessore Rossi, insieme al sottosegretario con delega alla montagna Ugo Parolo, ha chiesto al governatore Maroni di istituire un Tavolo per arrivare a scrivere una legge sui sentieri alpini. Sentiamo Rossi ai nostri microfoni

-    Audio –

La definizione dei bisogni formativi aggiuntivi delle scuole di specializzazione lombarde" è stato il tema sul quale è stato invitato ad intervenire il vice presidente e assessore alla Salute di Regione Lombardia Mario Mantovani, il quale ha relazionato sui 308 milioni di euro che nel 2013 Regione Lombardia ha destinato all'Università e alla Ricerca.  "L'applicazione dei costi standard per il 2013 ha prodotto un risparmio di 60 milioni di euro. Per il 2014 confido - ha detto il vice presidente della Giunta regionale che tali importi possano essere maggiori e che una parte di essi venga destinata all'Università, alla ricerca e alla formazione. E ciò in eventuale aggiunta ai 308 milioni che già la Lombardia ha investito lo scorso anno".  Sulle scuole di specializzazione l'assessore Mantovani ha detto che si tratta di "Un tema che voglio approfondire e affrontare attendendo gli esiti ministeriali". Infatti numerosi aspetti legati al rapporto strutture sanitarie-università-formazione e ricerca saranno oggetto di approfondimento e di valutazione nella riunione che terrà dopo le specifiche determinazioni che il Ministero della Salute sta per assumere.

È tutto, grazie per l’ascolto