Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

"Anche ai Mondiali di calcio 2014 in Brasile la Lombardia si conferma come la Regione che ben rappresenta lo sport nel nostro Paese detenendo circa un quinto del sistema sportivo nazionale". Questo il commento dell'assessore regionale allo Sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi alla vigilia dell'apertura della competizione che scatterà domani con Brasile-Croazia e vedrà l'Italia in campo sabato sera contro l'Inghilterra. "Sono 4 su 23 i giocatori nati e vissuti nella nostra Regione - ha sottolineato l'assessore Rossi - e si tratta di Matteo Darmian, di Legnano (Mi), in forza al Torino; Mattia De Sciglio, nato a Milano e giocatore del Milan; di Marco Parolo di Gallarate (Va) del Parma e Andrea Pirlo di Flero (Bs), uomo simbolo della Juventus".  "Non dimentichiamo, inoltre - ha aggiunto l'assessore -, che il Ct Cesare Prandelli è di Orzinuovi (Bs) mentre il capo delegazione, il vice presidente dalla Figc Demetrio Albertini, è di Besana in Brianza (Mb)".

Il vice presidente e assessore alla Salute di Regione Lombardia, Mario Mantovani, domani, giovedì 12 giugno, si recherà nell'Ospedale di Brescia per incontrare il Direttore Generale e il personale sanitario. "Da oggi sono finalmente disponibili online i dati relativi dello stato di avanzamento della macro indagine sul Sito di Interesse Nazionale dell'area ex 'Caffaro' e dei risultati relativi al primo set di analisi effettuate sui terreni delle aree agricole interessate dal progetto, che abbiamo commissionato ad Arpa". Così l'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia, che nel corso della conferenza stampa oggi alla Sede Territoriale di Regione Lombardia a Brescia, ha simbolicamente schiacciato il pulsante per rendere disponibili i dati e le informazioni pubblicati nelle pagine del sito dell'Agenzia dedicate al SIN Caffaro. Da oggi all'indirizzo web: http://www.arpalombardia.it/caffaro per ogni maglia campionata, saranno disponibili le prime risultanze delle analisi commissionata ad Arpa e sarà anche possibile visualizzare le concentrazioni dei parametri analizzati, rappresentate  cromaticamente per una maggior chiarezza.

Comune, Prefettura, Questura, Asl, Curia e Associazioni di volontariato in prima linea, anche a Mantova,  per  dire no al gioco d'azzardo patologico". Lo ha sottolineato l'assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo di Regione Lombardia Viviana Beccalossi, intervenendo allo Ster di Mantova per illustrare la Legge regionale contro le Ludopatie.   "Secondo  stime recenti - ha proseguito – nella provincia di Mantova ci sono 50.000  giocatori di cui 1.000 affetti da ludopatia. Secondo i dati della Camera di Commercio di Monza e della Brianza che ha messo a punto una panoramica nazionale sulle nuove attività legate al gioco, Mantova risulta essere la seconda città lombarda con un aumento delle sale gioco, in tre anni, del 450%". "Segnali, questi - ha commentato l'assessore - che ci spronano ancora di più ad andare avanti con la nostra legge, che, giorno dopo giorno, si dimostra efficace". Il caso simbolo dell'utilità della Legge regionale - ha precisato l'assessore - è proprio della zona. A Borgo Virgilio, infatti, è stata aperta l'ultima sala slot prima  dell'attuazione della normativa regionale. Proprio da questo caso -  ha concluso l'assessore Beccalossi - abbiamo deciso di intensificare la collaborazione con le Prefetture, le Forze dell'Ordine e l' Anci, per combattere in modo sempre più efficace questa vera e propria emergenza sociale".


L'assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini parteciperà domani, giovedì 12 giugno, a Milano, al convegno 'Le aziende dei servizi al bivio della multicanalità', organizzato da Asseprim (Associazione nazionale servizi professionali per le imprese).

È tutto, grazie per l’ascolto