Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia


"Qui in Lombardia le infrastrutture si stanno facendo con un sistema nuovo, un partenariato pubblico-privato. Il 23 luglio, in anticipo rispetto ai cronoprogrammi, metteremo in esercizio la Brebemi e l'arco Teem; entro l'Expo metteremo in esercizio tutta la Teem; entro fine 2014 metteremo in esercizio il primo tratto Pedemontana, con la tangenziale di Como e quella di Varese". Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, nel corso del suo intervento davanti l'assemblea di Confindustria Como a Villa Erba a Cernobbio (Como). "La novità è che la Brebemi – ha rimarcato il presidente Maroni - è stata fatta con un project financing di aziende private, senza soldi pubblici, ed è stata premiata in Europa come il miglior progetto europeo di project financing per le infrastrutture. Qui, in Lombardia, stiamo facendo le infrastrutture e le completeremo, qui c'è un impegno forte dei territori, delle Istituzioni, della Regione e delle imprese, per concludere le infrastrutture che abbiamo messo in campo nei tempi previsti".

"Le paratie del lungo lago di Como? Come Regione abbiamo fatto un accordo con il Comune di Como con un cronoprogramma. Noi stiamo seguendo con attenzione la vicenda perché vogliamo concludere i lavori. Il mio interesse, e quello del sindaco di Como, è di concludere i lavori rapidamente". Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, al termine dell'assemblea di Confindustria Como a Villa Erba a Cernobbio.

L'assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini sottoscriverà dopodomani, giovedì 19 giugno, l'atto integrativo dell'Accordo di programma 'Restauro e valorizzazione del Duomo di Milano - secondo lotto' e lo illustrerà quindi in una conferenza stampa. L'Adp vede, come soggetti interessati, oltre a Regione Lombardia, il Ministero per i Beni culturali e le Attività culturali e del Turismo, la Provincia di Milano, il Comune di Milano e, per adesione, la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano e la sezione di Milano dell'associazione Italia Nostra. Il costo stimato del secondo lotto ammonta a 5 milioni di euro e Regione Lombardia contribuisce con 1,5 milioni. Al termine della conferenza stampa, i giornalisti accreditati potranno visitare, gratuitamente, il Museo nel suo nuovo allestimento.

"Sea Handling? Sono preoccupato e per questo sono in costante contatto con il presidente di Sea, perché anche se la Regione Lombardia non è socia di Sea mi interessa capire quello che succede e vedere e se e come intervenire. Mi ha colpito negativamente la bocciatura dell'accordo proposto da Sea per risolvere il problema. Il rischio che ovviamente voglio evitare è la chiusura di Sea Handling e il licenziamento dei dipendenti, che avrebbe un impatto fortemente negativo anche sull'indotto di Malpensa. Stiamo vigilando, ma la partita è in mano a Sea, Comune di Milano e Governo italiano". Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, al termine dell'assemblea di Confindustria Como a Villa Erba a Cernobbio.


È tutto, grazie per l’ascolto