Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia


Dopo Barcellona, Ginevra, Parigi e Bruxelles, è Berlino la quinta tappa del 'World Expo Tour', la serie di incontri che il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni sta conducendo nelle grandi città europee e non solo per la promozione dell'Expo di Milano del prossimo anno. Tappa a Berlino dunque oggi e domani per Maroni, che è accompagnato dall'Assessore regionale all'Agricoltura Gianni Fava, dal presidente di Coldiretti Lombardia Ettore Prandini e, per la società Expo, da Piero Galli, direttore generale Divisione gestione evento. "La Lombardia - ha ricordato il governatore lombardo - è la prima regione agricola d'Italia, la seconda in Europa, quindi per noi la lotta alla contraffazione alimentare è un impegno fondamentale, e spero che anche la Germania aderisca al protocollo anticontraffazione che stiamo promuovendo". Sentiamolo ai nostri microfoni

-    Audio -


"Dovremo convincere il mondo agricolo tedesco, tradizionalmente allineato su posizione nordeuropee fortemente liberiste, a sottoscrivere quello che per la Lombardia è un principio di civiltà e riguarda la tutela delle produzioni di qualità e la lotta alla contraffazione alimentare, uno dei temi centrali del World Expo Tour". Lo dice l'assessore regionale all'Agricoltura Gianni Fava, che prenderà parte questa sera e domani alla tappa di Berlino per la promozione di Expo 2015, insieme al presidente di Coldiretti Ettore Prandini e a Piero Galli, direttore generale Divisione gestione evento della società Expo 2015.

Nella seduta odierna della Giunta di Regione Lombardia è stata approvata la delibera delle 'determinazione relative alla sperimentazione Creg (Chronic Related Group) - anno 2014'. Il provvedimento proposto dal vice presidente e assessore alla Salute Mario Mantovani dispone di remunerare e di sostenere con 11,5 milioni di euro la sperimentazione dei Creg per il biennio 2013-2014 (di cui 5,5 milioni per il 2013 e 6 milioni per il 2014).  Su 10 milioni di cittadini lombardi ben il 30 per cento è affetto da malattie croniche. L'assessore Mantovani, infatti, ha più volte ribadito la necessità di rivisitare l'attuale organizzazione del sistema di gestione sanitaria del paziente cronico, affermando che "la cronicità è la vera sfida della nostra riforma sanitaria". La delibera varata oggi prevede che la sperimentazione proseguirà per tutto il 2014 nelle Aziende Sanitarie Locali di Milano, Milano 2, Bergamo, Como e Lecco.

Il provvedimento proposto dall'assessore alla Salute, dunque, punta su due principali obiettivi:  la necessità di rispondere ai fabbisogni della cronicità individuando soluzioni strutturali e organizzative per superare il modello assistenziale ospedaliero; la valorizzazione dei Medici di medicina Generale (MMG), anche attraverso lo sviluppo della cooperazione, come punto di attuazione della continuità assistenziale sul territorio, al fine di consentire le cure ai pazienti cronici mediante protocolli terapeutici condivisi e la pianificazione di un programma stabilito con il paziente, che riduca i tempi e le risorse.

L'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia Claudia Maria Terzi parteciperà domani, venerdì 7 marzo, alla presentazione del nuovo Piano di governo del territorio del Comune di Dalmine.


È tutto, grazie per l’ascolto