Bentrovati a questo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

Il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni e l'assessore regionale all'Agricoltura Gianni Fava Incontreranno nel pomeriggio il sottosegretario alla presidenza del consiglio Graziano Delrio per sollecitare l'assegnazione dei fondi per il terremoto del 20 e 29 maggio 2012, secondo la ripartizione prevista dal precedente governo Letta. L'incontro a Palazzo Chigi è alle 16.30. "Non possiamo tollerare che dai 74 milioni promessi ne vengano dati 19 come elemosina, peraltro totalmente insufficienti nei confronti di un territorio come quello del Mantovano che costituisce un traino per l'economia nazionale – dichiara l'assessore Fava -. La Regione Lombardia ha già assegnato le risorse ai caseifici e ai produttori di Dop e ha già ottemperato al proprio ruolo, sostituendosi come in altre occasioni allo Stato".

“I soldi da recuperare nel capitolo sanità, di cui ha parlato il commissario straordinario per la spending review Carlo Cottarelli, si possono trovare applicando il modello Lombardia a tutte le altre regioni italiane”. Così il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha commentato l'intenzione del governo di recuperare 3 dei miliardi necessari alla copertura finanziaria delle riforme anche dalla sanità. No invece di Maroni alle misure 'a taglia unica', che penalizzerebbero regioni virtuose come la nostra. Sentiamolo ai nostri microfoni

(AUDIO)

"L'agricoltore è il migliore alleato del territorio, in termini di gestione delle attività agricole e la cura del paesaggio rurale, ma servono le condizioni perché il reddito degli imprenditori agricoli sia assicurato, altrimenti il rischio è l'abbandono del territorio". Lo ha detto l'assessore all'Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava, intervenendo questa mattina nel teatro Mauro Pagano di Canneto sull'Oglio (Mantova) alla Conferenza finale del progetto di cooperazione transnazionale per la valorizzazione del paesaggio rurale 'Landsare' (Architetture di paesaggio nelle aree rurali europee: un nuovo approccio al disegno dello sviluppo locale). Un progetto che ha coinvolto  anche la Bassa Sassonia (Germania) e le Highlands scozzesi.

"I siti Unesco sono tra i progetti prioritari di Regione Lombardia anche in vista di Expo 2015, perché costituiscono veri e propri tesori che abbiamo il dovere di custodire e promuovere il più possibile". Così l'assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini ha presentato il film-documentario 'L'Italia dei Longobardi' di Eugenio Farioli Vecchioli. Si tratta del Documentario vincitore del premio 'Città di Rovereto Archeologia viva' alla XXIV rassegna internazionale del cinema archeologico.

La speranza è che Expo possa essere anche un volano anche per il turismo sportivo, oltre che una vetrina per i territori della Regione. È l'auspicio dell'assessore allo sport di Regione Lombardia Antonio Rossi che ha partecipato al convegno 'Ex(s)port 2015. Lo sport ai tempi dell'Expo', organizzato a Milano dall'Asi - Associazioni sportive e sociali italiane - con il patrocinio del Coni. Il convegno è stato il primo evento di SportLab 2014, laboratorio di cultura politico-sportiva giunto alla sua quinta edizione e divenuto ormai punto di riferimento per il mondo dello sport. Sentiamo ai nostri microfoni l'assessore Antonio Rossi

(AUDIO)

Le opere previste dal Contratto di quartiere Gratosoglio (parte Nord) sono state tutte ultimate e, fra aprile e ottobre, partiranno anche i lavori (per un importo di 2,5 milioni di euro) su altri dieci edifici del lotto sud che necessitano di manutenzione. Questi gli esiti dell'incontro che l'assessore regionale alla Casa, Housing sociale e Pari opportunità Paola Bulbarelli ha avuto ieri con una delegazione del Comitato di quartiere e dei sindacati della casa.

Ed è tutto, grazie per l’ascolto.