Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

"Il patto di stabilita interno è una questione tutta interna", così il presidente Maroni ha  risposto a chi gli chiedeva se Renzi porterà il tema in Europa, oggi. Riguardo lo svincolo dei fondi strutturali rispetto al Patto di stabilità, Maroni ha detto che  "è molto semplice, può farlo il Governo, modificare il rapporto fra centro e periferia. I comuni virtuosi, quelli che risparmiano devono poter spendere il soldi che hanno risparmiato. Certo il Governo dovrebbe tagliare da altre parti, ma qui nel documento che ho presentato ho fatto vedere al Governo come si può tagliare, quanto poco spende la Lombardia rispetto ad altre regioni. Lì bisogna intervenire".

Si terrà domenica 30 marzo l'ultramaratona 100 kilometri di Seregno, che toccherà i territori di cinque comuni della provincia di Monza e Brianza. Un anello di 20 kilometri che gli atleti percorreranno cinque volte, attraversando  oltre a Seregno, anche Cabiate, Giussano, Verano Brianza e Carate Brianza. Una gara valida per il campionato italiano di atletica alla cui presentazione è intervenuto anche l'assessore regionale allo sport Antonio Rossi, che aveva tenuto a battesimo il percorso dell'ultramaratona già nel 2009. Sentiamolo ai nostri microfoni

-audio –

La Giunta regionale ha avviato il procedimento per definire il nuovo Piano Faunistico Venatorio Regionale. "Con l'apertura di questo percorso puntiamo a un obiettivo ambizioso e qualificante - ha detto l'assessore Fava -, a distanza di quasi 10 anni dall'ultimo tentativo di approvare un Piano, poi rimasto nel cassetto". Con l'approvazione della delibera viene dato il via anche al procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (Vas), che coinvolgerà tutti gli stakeholders e porterà all'elaborazione del Piano da parte della Giunta Regionale ed alla sua trasmissione per l'approvazione da parte del Consiglio regionale.


"L'esperienza di 'Exhibitionist' rappresenta un segnale importante per diffondere nuove idee e nuove esperienze, che testimonino modalità innovative di fare fiera. Innovazione e internazionalizzazione, infatti, sono le due principali sfide per il sistema fieristico, sulle quali Regione Lombardia sta investendo risorse e progetti". E' il commento dell'assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Alberto Cavalli al primo appuntamento del 2014 di 'Exhibitionist', il ciclo di incontri tra innovatori di fiere e di eventi, aperti agli operatori del settore, organizzati da fondazione Fiera Milano, con la collaborazione di Regione Lombardia, Camera di Commercio e 'Meet the media guru', al via oggi, a Palazzo delle Stelline, a Milano.
Particolare attenzione - ha detto l'assessore - stiamo rivolgendo all'economia digitale, un settore strategico per la competitività del nostro sistema economico, perché capace di creare valore, incremento del Pil, occupazione e crescita dell'export". "Le imprese digitali – ha aggiunto - hanno infatti la capacità di massimizzare le potenzialità del web a servizio della performance imprenditoriale e, per questo, sono un fattore-chiave su cui tutte le economie più avanzate stanno puntando" Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e l'intera Giunta regionale daranno vita domani, venerdì 21 marzo, a una giornata di confronto aperto con gli stakeholder lombardi e le parti sociali. L'evento, dal titolo 'Dillo alla Lombardia', rappresenterà un atteso momento di bilancio circa l'attività dell'Esecutivo lombardo a un anno dal suo insediamento.


"Regione Lombardia investe, per il 2014, con risorse del proprio bilancio, ben 220 milioni di euro. È una cifra che naturalmente metterà in sicurezza i nostri ospedali, darà garanzie a tutti i nostri direttori di poter intervenire a favore delle migliori performance da offrire, per migliorare la qualità dei nostri ospedali". Così il vice presidente e assessore alla Salute Mario Mantovani, commentando le decisioni della Giunta in tema di sanità. "Oggi - ha detto l'assessore Mantovani - impegniamo già 91 milioni dei 220 previsti epartiamo con la sperimentazione dei presidi ospedalieri territoriali. Qualche nosocomio verrà destinato al tema della cronicità, che è la grande sfida della riforma sanitaria di Regione Lombardia"

È tutto, grazie per l’ascolto