Bentrovati al nostro nuovo appuntamento informativo realizzato in collaborazione con Regione Lombardia

"Come Regioni, in particolare con Veneto e Friuli-Venezia Giulia, che, insieme a noi, sono le più interessate alla vicenda, seguiamo con grande attenzione la trattativa che adesso è nelle mani del ministro delle Attività produttive Federica Guidi". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, parlando della vicenda cheriguarda Electrolux, a margine del convegno in memoria di Marco Biagi, che si è svolto nei giorni scorsi nella sede della Cisl Lombardia.  "Il Governo - ha detto - dovrebbe fare quello che stiamo facendo in Lombardia: attrarre investimenti in innovazione e ricerca". "Lo abbiamo fatto con Whirpool - ha ricordato Maroni -, che, invece di andarsene all'estero, ha chiuso uno stabilimento in Svezia, per mantenere un sito produttivo in Italia". "Lo ha fatto - ha sottolineato -, perché noi abbiamo garantito un importante sostegno alle aziende che vengono da noi per innovare".  "Sulla cassa integrazione in deroga abbiamo fatto più di quanto prevede la legge, anticipando le somme stanziate dal governo. Non possiamo però sostituirci all'Esecutivo, perché la legge non lo consente. Purtroppo stiamo pagando la cassa del 2013 con le risorse del 2014, perché mancano gli stanziamenti da parte del governo. Anche il ministro Poletti ha riconosciuto che per il 2014 manca un miliardo. Questa è un'altra delle richieste che avanzerò domani al presidente del Consiglio: garantisca la copertura della cassa integrazione in deroga, altrimenti scoppia la rivoluzione". Lo  ha detto ancora il presidente Maroni, alla commemorazione di Marco Biagi.

La volontà da parte di Regione e Comune di Milano di gestire insieme il patrimonio residenziale pubblico c'è ed è confermata - ha dichiarato il governatore Lombardo Roberto Maroni – Ed entro la fine del mese sarà anche deciso con che tipo di società o strumento tecnico questo avverrà. Una gestione condivisa di questo tipo è, secondo la Regione, il modo per avviare il risanamento di una situazione di edilizia pubblica molto critica, a partire dal famoso buco di bilancio di 80 milioni di euro di cui soffre Aler Milano. Sentiamo Maroni ai nostri microfoni.

-    Audio -

Le opere previste dal Contratto di quartiere Gratosoglio (parte Nord) sono state tutte ultimate e, fra aprile e ottobre, partiranno anche i lavori (per un importo di 2,5 milioni di euro) su altri dieci edifici del lotto sud che necessitano di manutenzione. Questi gli esiti dell'incontro che l'assessore regionale alla Casa, Housing sociale e Pari opportunità Paola Bulbarelli ha avuto nei giorni scorsi con una delegazione del Comitato di quartiere e dei sindacati della casa. Anche un impianto sportivo di una scuola milanese sarà ristrutturato grazie alle Olimpiadi di Sochi: è il frutto di un accordo tra il Coni e Samsung, che ha sponsorizzato il team azzurro alle ultime olimpiadi invernali. E lo sport nelle scuole è uno degli obiettivi anche dell'Assessore allo sport e politiche giovanili della Regione Lombardia Antonio Rossi, ex campione olimpico, che attende di ricevere dal Coni il progetto di ristrutturazione della scuola milanese perché anche la Regione possa fare la sua parte. Una parte che è già attiva da mesi, perché nell'ultimo anno è stato attivato un bando, dedicato proprio all'edilizia sportiva nelle scuole, di due milioni e mezzo di euro. Sentiamo ai nostri microfoni Antonio Rossi

-    Audio -

È tutto, grazie per l’ascolto