Dalla Rotta balcanica il dramma dei migranti continua anche sulla Rotta italiana, da Trieste a Ventimiglia o più spesso l’Alta Val di Susa, dove tra piste innevate da cartolina natalizia, il cammino dei migranti prosegue nella neve alta metri. Il dramma umano, ma anche la solidarietà di chi vive nella valle nel racconto dell’inviato di Avvenire, Paolo Lambruschi

Ti potrebbero interessare anche:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi