È stato presentato a Roma, lo studio integrato sul contrabbando di sigarette in Italia realizzato da Intellegit, start-up sulla sicurezza dell’Università degli Studi di Trento, con il contributo di British American Tobacco (BAT) Italia, che quest’anno vede anche un focus dedicato ai liquidi per le sigarette elettroniche e alle sigarette per i dispositivi a tabacco riscaldato. La situazione pandemica ha modificato le zone con più incidenza del contrabbando e i canali di spaccio. In crescita anche il commercio illecito degli eLiquids per le sigarette elettroniche e degli stick per i prodotti a tabacco riscaldato. Un fenomeno che, se non efficacemente contrastato, è destinato a crescere nei prossimi anni.

Ti potrebbero interessare anche:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi